0 articoli €0,00
FREE SHIPPING IN GERMANY FOR ORDERS OVER 50 EUR, EU OVER 80 EUR

L'effetto delle calze a compressione lasso sull'inversione ed estroflessione della caviglia

autori: Stephen Arjanto, Aimee Gerold, Baylee Heard, Mynah Holloway, Maite Marin-Mera, Autumn Phillips

Obiettivo:

Questo studio si propone di esaminare l'effetto della tecnologia di compressione Lasso sull'inversione e sull'estroflessione della caviglia. In particolare, si confrontano le calze da atletica con compressione Lasso e quelle senza per prevenire l'inversione della caviglia

Introduzione

Negli Stati Uniti si verificano circa 628.000 distorsioni della caviglia all'anno [Waterman et al., 2010]. Il costo mediano di un viaggio al pronto soccorso negli Stati Uniti per una distorsione alla caviglia è di 1.008 dollari [Shah et al., 2016]. In altre parole, ogni anno vengono spesi circa 630 milioni di dollari per curare le persone con distorsione alla caviglia. Il trattamento principale per le lesioni alla caviglia prevede l'uso del nastro adesivo o del tutore, ma entrambe le soluzioni tendono a indebolire i tessuti di sostegno della caviglia a causa della forte limitazione del movimento. Ciò lascia l'atleta dipendente da queste soluzioni per la salute della caviglia [Garrick et al., 1973].

Per quanto riguarda la prevenzione degli infortuni alla caviglia, la soluzione più comunemente utilizzata è il kinesio taping, che consiste in un nastro flessibile che sostiene l'articolazione senza limitare eccessivamente il movimento [Pope et al., 1987]. L'efficacia del kinesio taping è stata messa in dubbio da molti, compresi gli studi che hanno dimostrato che il kinesio taping non è migliore del placebo o dello sham taping (ad esempio, https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1836955314000095). Anche la comprensione del funzionamento del kinesio taping è limitata(http://www.running-physio.com/kinesio2/).

La calza compressiva Lasso è una soluzione per il sostegno della caviglia sviluppata da BWHealth per fornire un supporto alla caviglia all'interno di un indumento come alternativa al kinesio taping. Lo sviluppo della calza è stato preceduto da un'analisi dettagliata del modo in cui le caviglie si torcono e della forza necessaria per prevenire le distorsioni della caviglia che ne derivano. Le calze a compressione Lasso utilizzano la tecnologia di compressione Lasso, che simula i modelli e il supporto del nastro kinesio utilizzando una compressione mirata tessuta nell'indumento.

Questo studio cerca di determinare gli effetti della tecnologia di compressione Lasso sull'inversione e sull'estroflessione della caviglia. Invece di basarci sulle valutazioni soggettive del dolore da parte dei pazienti, che sono suscettibili di effetti placebo, abbiamo applicato una forza reale su caviglie simulate e abbiamo confrontato il fattore di torsione con le calze Lasso e con le normali calze sportive.

I metodi

È stato costruito un simulatore di movimento della caviglia per testare l'impatto delle calze a compressione Lasso sull'inversione ed estroflessione della caviglia. La caviglia è stata simulata utilizzando un'articolazione a sfera, inserita in un manichino del piede sospeso in aria.

Questo simulatore è stato azionato da diversi fili che controllavano e misuravano il movimento del piede. Un filo sospeso è stato predisposto per sostenere un peso che provocava l'inversione o l'estroflessione della caviglia. Un secondo filo era collegato a un Arduino programmato per misurare la variazione dell'angolo di inversione/eversione della caviglia. L'articolazione della caviglia limita l'inversione e l'estroflessione a 45 gradi (vedi Figura 1).

Il processo di raccolta di un campione è il seguente:

  1. Sospendere la caviglia con un calzino attaccato (o senza) a seconda del gruppo di test
  2. Tirare il calzino e fissare la parte superiore del calzino ai ganci vicino alla parte superiore del simulatore
  3. Livellare il piede e assicurarsi che non vi sia alcuna forza di trazione sul piede
  4. Registrare l'angolo di partenza
  5. Collegare delicatamente il peso di prova al filo della carrucola, evitando che il peso oscilli
  6. Registrare l'angolo finale
  7. Calcolare la variazione dell'angolo

Questo processo è stato ripetuto per ogni condizione: a piedi nudi (senza calzino), con un calzino sportivo standard e con un calzino a compressione Lasso, e sono stati raccolti tre campioni per ogni condizione.

Tutte e tre le condizioni sono state testate con un peso di 500g, 1000g e 1500g. Questi pesi sono stati scelti in base alla struttura dell'articolazione della caviglia, in modo da corrispondere fedelmente alla forza applicata durante una rotazione naturale della caviglia. I dati registrati per la variazione dell'angolo sono riportati di seguito per ciascuna delle tre condizioni di prova, con ciascun peso.

Figura 1 - Regolazione del dispositivo di prova per adattarlo alla calza a compressione Lasso

Dati

Tipo di calza

Peso (g)

Angolo delta medio

Deviazione standard

Lasso

500

2.18

0.47

Lasso

1000

5.22

0.58

Lasso

1500

6.08

0.15

Calzino

500

8.07

1.32

Calzino

1000

17.87

2.22

Calzino

1500

24.57

0.14

A piedi nudi

500

19.29

6.08

A piedi nudi

1000

MAX

-

A piedi nudi

1500

MAX

-

Tabella 1- Risultati del processo di test

Figura 2 - Grafico della deflessione della caviglia in base al peso applicato in ciascuna condizione di test

La variazione media dell'angolo nella condizione del calzino Lasso è stata confrontata con la variazione dell'angolo nella condizione del calzino normale ed è stato eseguito un t-test.

I valori di p risultanti per ciascuna condizione di test sono stati tutti inferiori a 0,001, rientrando così nella nostra soglia di 0,05. Questo risultato mostra una differenza statisticamente significativa tra le calze Lasso e le calze sportive standard.

Conclusioni

In tutte le condizioni di peso, la variazione dell'angolo con il calzino Lasso è stata significativamente inferiore rispetto alla variazione dell'angolo con un normale calzino sportivo. Infatti, la variazione media dell'angolo con il calzino Lasso (4,49) è stata inferiore di 30% orispetto alla variazione dell'angolo con il calzino convenzionale (16,84). Inoltre, nella condizione di maggior peso che imitava la distorsione più grave, la variazione dell'angolo (e quindi la forza preventiva) della calza Lasso è stata superiore di 75% less alla variazione dell'angolo con una normale calza sportiva.

Concludiamo che le calze Lasso, con la loro tecnologia di compressione, offrono una riduzione significativa dell'inversione ed estroflessione della caviglia rispetto alle normali calze da atletica, creando un'alternativa altamente preventiva al taping della caviglia che oggi non esiste. Se la variazione dell'angolo fosse interpretata come equivalente al potenziale di riduzione dell'incidenza di distorsione, le calze Lasso sembrano ridurre la probabilità di distorsione di circa il 75% orispetto alle calze normali.

[[recommendation]]